Lingua

  • Italiano
  • English

Daniela Comelli

Nome: 
Daniela
Cognome: 
Comelli
Riferimenti
Ruolo: 
Professore Associato
Contatti
Telefono: 
+39.02.2399.6165
Fax: 
+39.02.2399.6126
Informazioni

Daniela Comelli è nata a Busto Arsizio il 30 Giugno 1974. Ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica nel giugno 1999 ed il titolo di Dottore di Ricerca in Fisica nel Febbraio 2002 presso il Politecnico di Milano. Da Gennaio 2004 è ricercatore presso il Politecnico di Milano.

L'attività di ricerca di Daniela Comelli si svolge nel settore della Fisica della Materia ed è incentrata sullo sviluppo e applicazione di tecniche e strumentazione di spettroscopia ottica per la caratterizzazione di materiali organici sia nel settore biomedicale che nel settore della conservazione di Beni Culturali. In particolare, la ricercatrice ha un’esperienza consolidata nel settore della spettroscopia ottica di fluorescenza risolta in tempo ed in spettro.
Nel campo dei Beni Culturali il gruppo di ricerca di Daniela Comelli ha dimostrato per primo l'efficacia dell'utilizzo di sistemi di spettroscopia di fluorescenza per immagini risolti in tempo per la valutazione ed il monitoraggio dello stato di conservazione di opere d'arte di elevato pregio.

Dal punto di vista dell'attività organizzativa e della capacità di attrarre fondi di ricerca, nel 2003 la ricercatrice è stata responsabile locale (presso l'unità operativa del Politecnico di Milano) nell'ambito del Progetto di ricerca "Phototermal Sensitization of Biological Systems: Mechanisms of Action" finanziato dal National Institute of Health (NIH).
Dal 2006 al 2008 è stata responsabile locale dell’Unità di ricerca operativa presso il Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano nell'ambito del progetto PRIN 2006 intitolato “Biotecnologie microbiche per la pulitura di manufatti lapidei di elevato pregio storico artistico: valutazione dell'efficacia e confronto con metodi di pulitura tradizionali”.
Nel 2008 è stata il proponente scientifico del progetto "Application of non-linear microscopy to the analysis of stratified polymeric films of varnishes typically used in historical musical instruments" svolto presso i laboratori del centro di ricerca IESL-FORTH di Creta e finanziato dalla comunità Europea attraverso l'attività FP6 sulle infrastrutture di ricerca (Laserlab-Europe RII3-CT-2003-506350).
Tra il 2007 e il 2010 ha partecipato ufficialmente al progetto di ricerca "Cultural Heritage Protection against Flood (CHEF)" finanziato dalla comunità europea nell'ambito dei progetti FP6 POLICIES.
Dal 2012 al 2013 è stata responsabile del progetto di ricerca svolto in collaborazione con l'azienda Quanta System S.p.A "Applicazione della spettroscopia per immagini per lo studio dell’efficacia della pulitura Laser di opere d’arte" della durata di 2 anni all'interno della convenzione Dote Ricerca Applicata tra Politecnico di Milano e Regione Lombardia.
Attualmente è la responsabile scientifica del progetto di collaborazione bilaterale Italia-Egitto "Oggetti e materiali del patrimonio Archeologico Egiziano: analisi con tecniche portatili di spettroscopia e imaging" in collaborazione con la Fayoum University e finanziato dal Ministero degli Affari Esteri.
E' inoltre responsabile locale del progetto internazionale LeadART (call JPI CULTURAL HERITAGE) di durata triennale.

E' co-autrice di 32 articoli scientifici su riviste internazionali ISI, di 4 capitoli su libri nazionali e internazionali, di più di 40 pubblicazioni in atti di congresso e dei brevetti italiani "Analisi di opere d'arte mediante l'utilizzo della spettroscopia di fluorescenza per immagini" e "Dispositivo di illuminazione a LED, particolarmente per illuminazione stradale e metodo per la progettazione dello stesso". Quest'ultimo, completamente ceduto alla società IBT Lighting S.p.A., ha portato alla commercializzazione di lampioni per illuminazione stradale su scala nazionale e internazionale.
L'attività di ricerca di Daniela Comelli è infine confermata dalla partecipazione a numerosi congressi nazionali e internazionali.

Dal punto di vista dell'attività didattica, Daniela Comelli dal 2004 è titolare del corso di Fisica Sperimentale per Ingegneri Gestionali presso il Politecnico di Milano. Negli anni passati è stata titolare di altri corsi di Fisica presso il Politecnico di Milano, tra cui Fisica Sperimentale I per Ingegneri Matematici, Fondamenti di Elettromagnetismo per Ingegneri Biomedici e Fisica Sperimentale B per Ingegneri Meccanici.
Nel 2005, Daniela Comelli è stata docente ufficiale di alcune lezioni presso la scuola internazionale di Dottorato IMT di Lucca nell'ambito del corso di PhD "Management and Development of Cultural Heritage". Nel 2012 è stata uno dei docenti ufficiali del Workshop "Training Course on Conservation Science 2 - Scientific Documentation and Imaging Techniques" presso il Centro di Conservazione del Grand Egyptian Museum del Cairo (Egitto).